Thursday August 6 2020
7 Novembre 2013

Scienza della sostenibilità al Museo Don Bosco

frag[box]Giovedì 14 novembre 2013 ore 17.00
Narrazioni e metafore nella scienza della sostenibilità
Elena Camino[/box]

 

Il moltiplicarsi dei modi di esplorare il mondo naturale, grazie al proliferare di nuovi strumenti di investigazione, all’estendersi delle scale spazio-temporali prese in considerazione, alle specializzazioni disciplinari, ha trasformato l’impresa scientifica in una pluralità di scienze.

Sempre più spesso i ricercatori non riescono a integrare le rispettive conoscenze, o addirittura non riescono a comunicare efficacemente tra loro.
frag2La ‘disunità’ della scienza crea confusione e disagio nella società, e rende difficile compiere valutazioni consapevoli ed esercitare un adeguato controllo sugli indirizzi da dare alle ricerche scientifiche che –
alimentate da ingenti finanziamenti, in misura crescente anche privati – prospettano di migliorare la qualità della vita e di risolvere gli allarmanti problemi ambientali del mondo globalizzato.
Una riflessione sulle metafore usate in alcune delle scienze moderne ci può aiutare a capire quali sono le visioni del mondo, gli immaginari che stanno alla base delle indagini scientifiche, e quale tipo di relazione, scienze diverse, pensano che si possa stabilire tra l’umanità e il pianeta.

frag3Elena Camino è stata docente presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Torino e presso la SIS (scuola di specializzazione all’insegnamento secondario) e ricercatrice in Didattica delle Scienze Naturali. È interessata alla riflessione e sperimentazione didattica sulla trasformazione non violenta di problemi socio-ambientali complessi e controversi e sull’educazione alla sostenibilità. Membro di IRIS. Collabora con l‘ASSEFA (Associazione per le Fattorie al Servizio di Tutti), una Associazione indiana gandhiana coordinando le iniziative del gruppo ASSEFA Torino (www.assefatorino.org).

Share this:
Tags:
Vai alla barra degli strumenti