Monday February 6 2023
22 Luglio 2014

VALSALICE a NOTTINGHAM

Un nutrito gruppo di studenti della scuola media e del biennio liceo dal  17 al 30 luglio fa una significativa esperienza di full immersion nella lingua e cultura inglese. A guidare il gruppo sono il prof. Manzo e il prof. Rubiolo.

image (3)Il soggiorno offre anche la possibilità di visite culturali e già il gruppo ha ammirato le bellezze di York. Ecco cosa ci scrive il prof. Manzo “Dopo la messa, abbiamo visitato un museo dove con un percorso in seggiovia sotterranea abbiam fatto un salto nel passato vichingo della città. Eccellente ricostruzione storica, anche negli odori, (molto intensi). Durante il pranzo in un museo-girdino abbiano assistito ai mistery plays, sacre rappresentazioni che si fanno ogni 4 anni proprie in questa domenica (quelli di York sono i più rinomati). Anche i ragazzi li hanno apprezzati per via della scenografia, semplice ma originale.
Poi un salto nella magnifica cattedrale gotica e negli Shambles, i carrugi di York, prima di un breve (!) tempo libero per acquistare oggetti tipici yorkesi: cocacola, caramelle haribo, fish&chips, …  a perenne memoria del nostro passaggio.”

Ancora qualche News del 24/7  dal prof. Manzo dopo la visita di MANCHESTER

manund

Se vedrete i vostri ragazzi tornare con magliette che non erano nella valigia all’andata, e che magari non sono del loro genere abituale, don’t worry, è la prova che anche noi abbiamo fatto un “pellegrinaggio” allo shopping center più grande d’Inghilterra, vicino a Sheffield. Non entro in merito all’opportunità di tale tappa di rientro da Manchester, sta di fatto che i ragazzi, mi è sembrato, abbiano investito un po’ meglio del solito.
Old Trafford, un nome come una sirena di Ulisse per gli amanti del pallone. Sì, abbiamo fatto un bel giro per lo stadio, grandioso, e visitato il museo; purtroppo il traffico ci ha impedito di arrivare in orario e svolgere tutte le attività previste.
Forse vi interessa sapere cosa fanno la sera i vostri figliuoli? Beh, le iniziative non mancano, da quelle abituali come calcio, tennis, arte, film, a quelle più partecipate e coinvolgenti come il torneo di pallavolo (abbiam fatto una degna figura), le sfide al casinò, la discoteca, o un corso di origami che le entusiaste compagne giapponesi hanno proposto a tutti, chiaramente “foderate” in variopinti kimono estivi per l’evento. Vogliamo che i ragazzi partecipino sempre alle attività proposte – up to you, of corse – prima di rientrare in camera e avere ancora un momento insieme. Mi sembrano soddisfatti, anche se potrebbero osare un po’ di più… verso il nuovo.
Ieri le attività del mattino si sono svolte nel parco di Wollaton, a 10′ a piedi; un’enorme distesa, con daini in libertà e un bel palazzo antico dove ammirare una ricca collezione di animali imbalsamati nel loro ambiente naturale.
Domani, dopo le lezioni altro giro per Nottingham, questa volta alla scoperta della città underground.

image (4)

image

image (5) image (7)

 

image (2)

Share this:
Vai alla barra degli strumenti