Wednesday June 19 2019
27 Luglio 2015

Notizie dal Regno Unito – EASTBOURNE

DSCN3141

mercoledì 29 luglio

Hi parents,

direi che la linea guassiana non non dà ragione dello spirito e della vitalità di questi ultimi giorni.
Se i vostri i ragazzi vi han detto che domenica sono tornati fradici da Hastings, non vi han detto tutta la verità. La pioggia era prevista, anche se non questo vento fortissimo che sta flagellando ininterrottamente questo lembo di terra. Certo qualcuno non aveva con che proteggersi, quegli obsoleti ombrelli o k-way tanto raccomandati,sono rimasti a Torino. Comunque, che sorpresa!, nulla ha impedito che Hastings quel giorno fosse il covo dei pirati (per la Festa della Pirateria), sì, a centinaia, di ogni età, vestiti da Jack Sparrow, Long Silver John o capitano Flint: sembrava proprio di essere tornati indietro di tre secoli. La visita all’acquario-rettilario, al castello fondato da Guglielmo il Conquistatore e alle caverne utilizzate dai contrabbandieri come magazzini ci hanno non solo offerto un riparo ma soprattutto occasione di sorpresa,  divertimento e insegnamento.
La settimana ha ripreso poi regolarmente tra lezioni, attività , serate, tornei e tanta amicizia. Poche ore fa terminava il Talent show, pezzo forte delle serate in college, dove anche i nostri ragazzi han dato prova di sé al pianoforte; ma che voci, artisti, ballerini dai diversi angoli del mondo (Cina, Giappone, Russia, Spagna)! Uno è riuscito a riordinare il cubo di Rubik in 1 minuto e 30 secondi! Che Talent!!!
Finalmente oggi pomeriggio siamo andati a vedere – per chi voleva – le Seven Sisters, le sette rinomate scogliere a falesia caratteristiche di questa costa meridionale. Che piacere muoversi alla ricerca di conchiglie e granchi sui sassi coperti di alghe lasciati della bassa marea, vedere gli effetti dell’erosione o giocare ad andare controvento (fino a 50 nodi)  e non riuscire a procedere o rotolarsi lungo i pendii erbosi. Indimenticabile!
Domani, ultimo giorno, una parola che i ragazzi non vorrebbero sentire. Al mattino esame del Trinity per chi è iscritto – il prof Rubiolo e i teacher del college li han preparati – al pomeriggio di nuovo in piscina  o ultimo shopping in centro. Poi tempo per riordinare le camere e preparare le valigie. Speriamo, considerato il volume dei regali che vi attendono. Poi discoteca di commiato e… giovedì si parte.
Alcuni mi hanno risposto in merito al recupero dei ragazzi a Linate, di altri non so ancora; se si riesce ad ottimizzare su viaggi e trasporti …
Arrivederci a Milano.

 

image (5)

 

sabato 25 luglio

 

Hi parents,
mentre vi scrivo i vostri ragazzi stanno già dormendo, stanchi per la fatica di una bella ed intensa giornata a Londra, e se sognando ripensassero ad alcuni dei momenti vissuti in questi giorni, non farebbero che sogni d’oro.
Dopo tre intense giornate di scuola – e in più il corso serale del Trinity per buona parte dei nostri – ci voleva proprio una bella uscita alla Sanremo della costa meridionale, Brighton, di cui abbiamo ammirato l’orientaleggiante Royal Pavilion, i negozietti sfiziosi dei Lanes e il luna park sul molo, dove qualcuno si godeva le giostre, altri un cocktail di frutta esotica e altri ancora scoprivano il valore dei soldi (andati) giocando alle slot machine.  Il tempo ci ha assistito, gli animatori inglesi sono disponibili, cordiali e affidabili, in barba alla loro giovanissima età, studenti universitari atletici, autonomi dalla famiglia e determinati nel loro sogno nel cassetto.
Anche le due ore di full immersion nel presente, passato e futuro della scienza al Science Museum sono volate; che ebbrezza poi contemplare la capitale “tam antiqua et tam nova” dalla cabina della ruota di London Eye, giocando a riconoscere monumenti ed edifici famosi. Ciliegina sulla torta, una puntatina a London Bridge; tutto questo anche grazie alla collaborazione, puntualità e responsabilità dei nostri ragazzi. Bravi!
Certo han di che divertirsi, qui: serate una più coinvolgente dell’altra, amicizie internazionali – il giovedì è giorno di “come and go”, e i 70 giapponesi di una scuola maschile si son subito fatti notare -, ampi campi da gioco e tornei alla Play station; anche le lezioni sono spesso interattive e drammatizzate.
Il tempo rimane inglese, maglione e ombrello sempre pronti. Per domani, domenica, è prevista, sigh, pioggia. Dopo la messa del mattino, scopriremo una cittadina a qualche decina di chilometri ma dall’importanza storica fondamentale, Hastings, dove faremo parlare Guglielmo il Conquistatore, pescatori, contrabbandieri … e quant’altro vorranno raccontarvi i vostri ragazzi.
Se ne aveste nostalgia, take a look to pictures!
bye .. and good night
pier manzo
SAMSUNG CAMERA PICTURES
lunedì 2o luglio
Hi parents,

mentre vi scrivo i vostri pupils stanno terminando il loro primo pomeriggio di scuola. E’ così finito l’inserimento “protetto” di questi giorni: giochi, uscite, serate, dove comunque si stava ancora molto tra noi. Può cominciare l’integrazione. Chiedete loro di quanti paesi sono nella stessa classe? Probabilmente neanche li sanno ancora tutti. Sì, le classi sono un vero melting pot, per fortuna. E anche la distribuzione è garantita, mai più di due (di Valsalice) per classe, per i “migliori” si è da soli.
Oggi giornata uggiosa, coperto con pioggerella, ma chi in mattinata ha scelto di sguazzare o tuffarsi per due ore nelle calde acque della piscina indoor della cittadina non se n’è certo accorto! Per gli altri attività varie in sede, saggiamente stimolati dal solerte prof. Rubiolo.
Ma che dire del passato weekend? WaWW!!! What a Wonderful Weekend!  Tanto a Londra come ad Eastboune sembra abbiano aspettato noi per inaugurare iniziative che catturano l’attenzione: festival degli artisti di strada (busk) nella capitale e gare di sport “estremi” lungo il ventoso litorale di Eastbourne, roller, skater, surfer, … ecc. Quanto basta per fare come “i bambini … fanno Oh, oh”. Non abbiamo certo dimenticato che ieri era il giorno del Signore, partecipando alla messa in una chiesa cattolica a due passi dal college e assistendo al battesimo di un’adolescente. Il giovane parroco, rev. King David (Re Davide!), ci ha accolto famigliarmente con il suo tratto davvero ben disponente. Passeremo a salutarlo domenica prossima. A proposito di cibo – a parte i tanti spiccioli che ogni volta che si esce finiscono in gommose, gelati,… – il meal vaucher da 5 £ usato a Londra al posto del tradizionale e snobbato packed lunch è stato molto gradito dai ragazzi e sicuramente sinonimo di sprechi prevenuti.
Devo correre a cena, prima di cominciare la serata karaoke che almeno ci garantirà di stare un po’ al calduccio (sembra strano, neh?!).
Intanto godetevi i sorrisi soleggiati dei vostri ragazzi.
team (1)

venerdì 17 luglio

Hi parents,

Eastbourne ci ha dato un benvenuto very british.
Dopo il viaggio senza disagi da Torino, da Milano (buttando l’occhio en passant su Casa Italia e l’albero della vita dell’Expo) e da Heathrow, abbiamo trovato una casetta a due piani, in mattoni, col bovindo, moquette e giardinetto, confortevole sebbene un po’ spartana, pronta per il nostro soggiorno.  Le camerette da due o tre posti sono state subito “personalizzate”, come si marca il proprio territorio.
Grazie ai gridi dei numerosi gabbiani, subito abbiamo sentito il richiamo del mare e ci siamo concessi una promenade digestiva serale sul litorale della Manica. Non ci crederete, ma con il maglione si stava solo bene. Conferma avuta durante la passeggiata esplorativa della cittadina, dove il british weather ci ha colto un po’ di sorpresa con pioggerella e vento “fresco”. Ciò ha certo favorito la conoscenza di negozi e centri commerciali. Col pranzo tutto si è rasserenato e il test d’ingresso, il benvenuto dello staff organizzatore e le attività ricreative serali sono passate molto rapidamente. Il torneo internazionale serale (dove l’abbiam fatta da padroni) ha mescolato italiani, francesi, spagnoli, che insieme a russi, giapponesi, cinesi, israeliani ed austriaci sono gli ingredienti del melting pot del nostro college. Chapeau ad alcuni allievi che si sono lanciati nel primo passo verso gli “stranieri” (come noi) e a chi dimostra di comprendere e lanciarsi senza difficoltà nella lingua della regina.
Lunedì cominceranno le lezioni nelle classi che risulteranno dai test scritti e orali di oggi. Intanto godiamoci un weekend invidiabile.
Domani, che fortuna!, già a Londra davanti a Buckingham Palace o a gironzolare tra i banchetti di Covent Garden o ad alzare il naso per vedere la punta del Big Ben.
Per combattere la nostalgia dei vostri figlioli  vi allego due foto: gli amici e un pallone, e l’estate è vacanza!
auguriamo a tutti un buon fine settimana
pier manzo
ps: anche la “terribile” cucina inglese non è niente male.
Share this:
Tags: